Crea sito

FAI LA DIFFERENZA! RECUPERA E RICICLA IN CUCINA con le RICETTE DI PELLEGRINO ARTUSI contest 2020 Le Squisivoglie

Eccomi di nuovo a voi per tornare a parlare di riciclo, un modo per non buttare mai via niente ma di utilizzarlo in un modo diverso per donargli nuova vita.

Oggi parliamo più in dettaglio di riciclo in cucina, cosa importante, proprio perchè dobbiamo entrare nell’ottica che in cucina si può utilizzare davvero tutto perchè per ogni spreco che facciamo ne pagheremo successivamente le conseguenzeLo spreco principale è quello dell’acqua e in questi ultimi anni abbiamo visto quanta acqua si spreca e quanto invece sia sempre più importante per noi Già quando laviamoi denti, basta semplicemente chiudere il rubinetto mentre utilizziamo lo spazzolino e tantissima acqua viene risparmiata Ma possiamo risparmiare anche utilizzando l’acqua di cottura della pasta per diversi e semplici scopiPotra’ essere utilizzata per la cottura delle verdure al vapore, ma ricordandoci di non aggiungere altro sale Se siamo abituati a non salare la pasta, allora potremo utilizzare l’acqua della cottura anche per mettere in ammollo i legumi o annaffiare le piante dando così anche un valido e naturale concime alle nostre belle pianteMa possiamo utilizzarla anche per quanto riguarda la nostra bellezza e più in particolare quella dei nostri capelli Per realizzare un impacco prima dello shampoo che renderà così i nostri capelli molto più morbidi Insomma piccoli gesti se fatti da tutti e tutti i giorni possono riuscire a cambiare il nostro pianeta e la nostra vitaOggi vi mostro una ricetta reinterpretata e con cui partecipo al nuovo contest 2020 indetto da Le Squisivoglie come tutti gli anni e a cui sono sempre onorata di partecipare. Un modo per mettere in ballo le mie capacità culinarie e conoscere i miei limitiIl contest FAI LA DIFFERENZA! RECUPERA E RICICLA IN CUCINA con le RICETTE DI PELLEGRINO ARTUSI prevede di scegliere, recuperare e interpretare una RICETTA di PELLEGRINO ARTUSIscegliendo tra queste in elencoIo ho scelto questa che mi incuriosiva molto e l’ho reinterpretata a modo mio, utilizzando i prodotti ricevuti da Le Squisivoglie. Una ricetta dolce che ho scelto di trasformare in qualcosa di salato, uno stuzzicante aperitivo da condividere con gli amici davanti a un bicchiere di birra o un aperitivo

 Vi mostro come l’ho reinterpretata io e vi consiglio di provarla, è davvero una ricetta molto stuzzicante 

INGREDIENTI

  • 180 gr di acqua
  • 1 noce di burro
  • sale q.b.
  • 120 gr di farina
  • 3 uova
  • olive condite Le Squisivoglie
  • patè pomodori funghi e olive Le Squisivoglie
  • funghi misti Le Squisivoglie

PROCEDIMENTO

Versare in una casseruola l’acqua, il sale e la noce di burro e portare ad ebollizione

Aggiungere la farina un pò per volta e mescolate affinchè il composto si stacchi dalle pareti

Togliere dal fuoco e aggiungere il primo uovo mescolando per farlo amalgamare

Far intiepidire e versare le altre 2 uova amalgamando anche queste, risulterà una crema filamentosa

Dividere l’impasto in due porzioni, in una versare le olive tritate finemente e nell’altra, il patè di pomodori, funghi e olive e i funghi tritati finemente

Versare sulla spianatoia e aggiungere un pò di farina in modo da poter avere un impasto morbido da poter lavorare

Ricavare 18 parti formando poi delle ciambelline

Mettetele in acqua bollente e fate cuocere per qualche minuto, tirate via appena tornano su

Mettete le ciambelle a scolare su un canovaccio Incidetele per tutta la circonferenza con la punta di un coltello e friggete in abbondante olio. Se il lavoro è stato fatto bene, le vedrete lievitare e gonfiarsi

Possono essere accompagnate da salumi o formaggi oppure gustate semplicemente così.

Vi consiglio di provarle anche nella versione dolce di Artusi

6 Risposte a “FAI LA DIFFERENZA! RECUPERA E RICICLA IN CUCINA con le RICETTE DI PELLEGRINO ARTUSI contest 2020 Le Squisivoglie”

  1. Anch’io sono per il riciclo in cucina, della serie non si butta via niente e solitamente quando si ricicla viene tutto più buono!
    Le tue ciambelline devono essere squisite! Bravissima!

  2. Anche noi, da qualche anno a questa parte siamo molto attenti a non sprecare nulla e a riciclare quanto più è possibile. La tua rivisitazione delle ciambelline è venuta proprio bene

  3. ottime le tue ciambelle anche io in cucina amo molto riciclare anche se a volte faccio dei pasticci ihih

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.