Un mondo di dolcezza e colori: Caramelle Fallani dal 1926

Un piccolo scrigno di dolcezza che racchiude all’interno un cuore morbido, la caramella, un piccolo bon bon che mette d’accordo grandi e piccini. Ho avuto il piacere di poter gustare diverse varietà di caramelle, grazie alla gentilezza della Signora Irene Fallani, proprietaria dell’azienda  Caramelle Fallani dal 1926

Dal laboratorio Fallani tra i vapori ed i profumi dello zucchero cotto, lavorato e tirato a mano, escono ogni giorno caramelle semplici, delicate, fatte di pochi ingredienti genuini. L’attività dell’azienda inizia con la produzione dei duri di menta fatti con zucchero cotto, lavorato e tirato in modo da diventare spugnoso e soffice a forma di bastoncino o di torciglione, al sapore della menta, dell’arancio o della fragola, a cui si aggiunge la produzione di caramelle all’orzo che piace davvero molto

Devo ammettere che ho mangiato spesso caramelle alla menta e all’anice ma mai quelle all’orzo, al rabarbaro e ai semi di sesamo.

L’azienda conta una produzione di 300 tipologie diverse di caramelle, per soddisfare tutti i gusti, anche quelli dei palati più esigenti.
La produzione è divisa in diverse linee:
 Linea classica, che comprende i gusti Anice, Menta,Orzo e Rabarbaro
– Linea giovane, che comprende la croccantina al Sesamo, Propoli e Miele, Liquirizia, Balsamica per fumatori, Lemonsalvia, e Canella
– Linea erboristica senza zuccheri, nei gusti Menta, Liquirizia e Gioiette (frutta mista)
Linea Drops, dall’inconfondibile forma rotonda
-Linea biologica, nei gusti limone, arancio, mirtillo, camomilla e limone, eucalipto etc..
L’incarto, chiamato a “puntine viennesi”, è rimasto quello disegnato a mano dal capostipite Lorenzo Fallani, una grafica all’avanguardia per quei tempi e che  ancora oggi è molto apprezzata
I gusti classici è possibile trovarli nelle tasche dei nonni che ancora adesso, ne portano sempre una manciata per poter rinfrescare la bocca in qualsiasi momento. Mentre i gusti anice e menta sono più forti e rinfrescanti, quello dell’orzo, resta più delicato e dolce e poi c’è quello al rabarbaro, dal gusto particolare ma gustoso e invitante, con un leggero retrogusto amarognolo

Zucchero, sciroppo di glucosio, pregiati semi di sesamo e miele, rendono le caramelle al sesamo,  un goloso croccante tutto da sgranocchiare. il gusto assomiglia molto a un delizioso torroncino

Infine, le sempre intramontabili drops zuccherate, le piccole caramelle a forma di bon bon rivestite di  zucchero e dal gusto personalizzabile

Insomma, sembra di essere nel paese dei balocchi, con così tante caramelle si torna un pò bambini. A proposito di bambini, è un’idea simpatica per riempire anche le calze della Befana, visto che ci avviciniamo a questa festa tanto amata dai più piccoli.

Vi consiglio di visitare il sito per scoprire il vasto assortimento e scegliere di provarle, quale è piaciuta a me? essendo golosa e amante delle cose particolari, scelgo quelle meno comuni qui da me, orzo, rabarbaro e sesamo, ma in assoluto, le caramelle croccanti al sesamo sono davvero eccezionali.

Non potete proprio perdervele!!!!!!

Forza allora, correte a dare un’occhiata!

CARAMELLE FALLANI DAL 1926 https://www.caramellefallani.it/it/

FACEBOOK https://www.facebook.com/Caramelle-Fallani-dal-1926-264480010320790/

Ringrazio Irene per avermi fatto tornare un pò bambina 😀

Precedente Quando la colazione incontra i prodotti KOLLN diventa sana e gustosa Successivo Supporto per laptop HOMFA

2 commenti su “Un mondo di dolcezza e colori: Caramelle Fallani dal 1926

  1. Patrizia Grazzani il said:

    Non conoscevo questa azienda ma leggendo l articolo mi ha incuriosito molto. Una varietà di gusti che stuzzica ogni palato. Alcune sinceramente non le avrei mai assaggiate ma a tutto c è una prima volta.

    • lepassionidilucy il said:

      ti assicuro che sono eccezionali, anch’io in un primo momento, pensavo che alcune avessero un gusto strano, mi sono ricreduta, una vera goduria 😀

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.